L’Italia che aiuta… #nextstopbolivia

Venerdì 28 Giguno 2013

Ieri mi sono ritrovata a fissare, immobile, la mia pagina Kapipal. Sono rimasta così per un po’. “E’ da martedì sera che stiamo fermi a 988 euro, poi nessuna donazione…che bello sarebbe stato toccare oggi quota 1.000”, pensavo tra me e me. Poi però, di colpo, quei 988 mi son apparsi sotto una luce nuova.

Mi è venuto in mente l’8 Giugno, era un caldo sabato pomeriggio quando, messo online il mio progetto, dopo pochi minuti mi è arrivata la prima donazione. Un euro, da parte di Alexia da Torino. “Un piccolo dono per il tuo sogno” furono le parole che mi regalò, assieme a quella moneta. Son passati venti giorni, ed è stato un susseguirsi di messaggi di affetto, stima, incoraggiamento, sostegno. Condivisioni e contributi. Ripercorrerli a ritroso è emozionante, e mi riempie di gioia. Perché niente, niente di ciò che è avvenuto era scontato. Ogni euro parla e fa storia a sé, unico pezzetto di un mosaico fatto di volti, di gesti, di parole. Di sogni. A partire dal mio, che diventa un tesoro di tutti.

Ho trovato tra i sostenitori amici di infanzia che non vedevo da tempo indefinito, come pure coloro con i quali ho condiviso un pezzo delle mie esperienze all’estero. Eccoli qui, tanti anni dopo, alle prese con la lingua italiana per tentare di capire l’ultima idea che mi è balzata nella testa. Ho ritrovato colleghi carissimi che non mi hanno mai celato la loro stima, così pure come gli amici di sempre: tutti loro, insieme, lo zoccolo duro che mi ha dato la forza di lanciarmi in questa avventura. Che poteva rivelarsi un flop, poteva benissimo cadere nel dimenticatoio, ed invece non l’ha fatto, è rimasta a galla, la state facendo rimanere a galla. La condivisione è una delle grandi perle di #nextstopbolivia, malgrado quelle critiche che prima facevano più male ed ora meno, sempre meno.

E’ straordinario il mondo dei sostenitori, che sto conoscendo, giorno dopo giorno. C’è chi mi dà del Lei, ed io ricambio mantenendo la stessa formalità, mai così affettuosa. Chi ha intrapreso una battaglia personale con Paypal ed anche ieri, mi scriveva, “Non riuscire a farti la donazione, non apparire tra i nomi dei sostenitori mi fa sentire frustata ed esclusa, sto facendo dei giri dei giri pazzeschi per richiedere la schedina dei pagamenti online”. Chi addirittura mi ha detto: “Ti do i codici della mia Postepay, prova a farla tu direttamente la donazione, io non riesco, mi fido tanto di te!”. Non li ho presi quei codici, ovviamente, ma è bellissimo pensare che, nonostante anche lui stia preparando la valigia per un nuovo grande viaggio, continui sempre a mantenere un pensiero per me. C’è chi ha voluto appoggiare la mia campagna perché vuole “combattere i pregiudizi dell’Occidente sul Sud America”, ed anche chi l’ha fatto per riuscire a provare la cucina di mamma!

Eccolo poi, il messaggio che non ti aspetti, e che ti lascia così, a bocca aperta:

“Vorrei darti di più e sinceramente mi vergogno un po’. Ma ho un salario basso e moglie e figlia a carico. Lodevole il tuo sogno e meraviglioso l’orizzonte della tua utopia, che poi è il vivere”.

Arriva dalla capitale, da una persona che non conosco. Sono stata giorni a riflettere su questo messaggio, avrei voluto rispondere, ringraziare, mostrare tutta la mia gratitudine. Ma non sono riuscita, perché le mie repliche sembravano banali, non son stata in grado di trovare parole piene di così tanta umanità. Mi son emozionata nel leggere questo messaggio, tanto.

Ed allora mi dico che è quello di Jacopo il vero volto dell’Italia, l’Italia che sa voler bene e che aiuta, nonostante abbia bisogno di essere aiutata.

Grazie a tutti, #nextstopbolivia va avanti, ancora per un po’, insieme a voi!

Romina

IL MIO PROGETTO:  http://www.kapipal.com/bc06e19c6e6c49108ad29de0b407b0d9

One thought on “L’Italia che aiuta… #nextstopbolivia

  1. Pingback: #nextstopbolivia si parte! – I nomi dei sostenitori | ROMINAVINCI, IL BLOG

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...